Magazine

Salento in bici, gli itinerari da non perdere!

Amanti della bicicletta e della mountain-bike unitevi e venite a scoprire il Salento pedalando tra dolmen e menhir, tra quel che resta di ulivi secolari e fichi d’india, tra chiese rupestri bizantine e cattedrali barocche. Tra i centri storici custodi della storia e della cultura della nostra terra e piccoli borghi dove si respira la quotidiana genuinità dell’arte contadina.

Duecentodieci chilometri – perlopiù pianeggianti – che fanno del Salento di inizio autunno una delle tappe imperdibili per gli amanti del cicloturismo, capace di regalare una pedalata indimenticabile anche ai cicloturisti meno esperti e poco allenati. Per la sua bellezza, per il clima ancora mite, per il traffico slow che permette di muoversi in tutta tranquillità su strade impercorribili nei periodi di alta stagione.

E poi pensateci, potrebbe essere l’occasione giusta per fare una scorpacciata di tutte le specialità enogastronomiche salentine, cedendo a tutte le tentazioni (dolci e salate!) senza sentirvi divorati dal senso di colpa.

Salento in bici da Leuca a Gallipoli

Preferite pedalare nell’entroterra o lungo la costa? Nell’escursione alla scoperta del Capo di Leuca è possibile scegliere tra due itinerari, sempre che non vogliate farli entrambi: quello che si addentra nella campagna delle serre salentine e quello che costeggia gli angoli panoramici della litoranea che unisce Leuca a Gallipoli.

L’itinerario cicloturistico che attraversa l’entroterra si estende per circa 65 km in un saliscendi continuo, ma comunque non troppo impegnativo tra le colline. Cosa troverete lungo il vostro cammino? L’antico monumento funerario delle Centopietre di Patù, la Piccola Leuca di Barbarano, i resti della masseria Ospina a Racale, i musei della civiltà messapica di Alezio e Ugento. Solo per citarne alcuni.

L’itinerario che costeggia la litoranea è invece il trionfo delle alte scogliere adriatiche costellate di macchia mediterranea che si calano a picco sul mare, delle spiagge sabbiose che si uniscono ai fondali bassi e cristallini del versante ionico. Un percorso di circa 50 Km in prevalenza pianeggiante e che richiede qualche spinta nei pressi di Leuca.

Salento in bici da Leuca a Otranto

Un po’ più impegnativo (ma imperdibile!) e ad alta attrattività per gli amanti della doppietta natura e mountain-bike è l’itinerario da Leuca a Otranto, che attraversa il Parco Naturale Regionale Costa Otranto Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase.

Circa 60 km tra salite, discese e tornanti, tra distese di roccia carsica e scogliere a strapiombo sul mare. Lungo il percorso il fiordo del Ciolo, la millenaria Quercia Vallonea di Tricase, la spettacolare insenatura di Cala dell’Acquaviva, il Castello e la grotta Zinzulusa di Castro, la bellissima Santa Cesarea Terme, Porto Badisco (luogo dove secondo l’Eneide sarebbe approdato Enea in fuga da Troia) e la città di Otranto con la scenografica Cava di Bauxite.

Un itinerario che, credetemi, vale il prezzo della pedalata!

Salento in bici: tour nella Grecìa salentina

Quanti di voi hanno sentito parlare della Grecìa Salentina? Una zona del Salento che oggi comprende solo nove comuni ma che fino al XV secolo collegava la parte centrale della penisola salentina dallo Ionio all’Adriatico. La parte ellofona del Salento dove si parla ancora il griko, il dialetto della lingua greca.

Ma torniamo a pedalare! I percorsi cicloturistici in questa zona sono diversi e tutti si imbattono in chiesette rupestri e menhir. Tra le attrattive da vedere assolutamente non possiamo non menzionare il Menhir del Teofilo di Martano (tra i più alti della Puglia con i suoi oltre 4 metri!), la cripta bizantina di Santa Cristina a Carpignano Salentino, l’area archeologica di Apigliano, il centro storico di Corigliano d’Otranto e il piccolo borgo di Melpignano in cui resiste forte la tradizione della taranta.

Cos’altro dire? Che vogliate avventurarvi in un itinerario autoguidato o affidarvi a una delle associazioni del territorio dedite alla scoperta del Salento in bici, sapremo consigliarvi le persone giuste per assicurarvi una pedalata indimenticabile!

6 Ottobre 2021